C’era una volta un italiano, un inglese e uno svizzero

Il giorno in cui hai lasciato l’Italia non lo ricordi. Deve essere però stato a settembre, poco prima dell’inizio dell’anno accademico. Sei partita ventenne per fare l’Erasmus e non sei più tornata. Sono passati tredici anni. “Ti senti (ancora) italiana?”  Te lo domandano in tanti, quando torni in estate nei luoghi dove hai vissuto da bambina. Qualcuno ti… Continua a leggere C’era una volta un italiano, un inglese e uno svizzero

Sognando l’Italia

C’è un mare di gente, di giovani soprattutto, che l’Italia la lasciano. Per lavoro, per fare fortuna, per trovare stabilità economica, per mettere su famiglia con un reddito sicuro. Pochi rientrano. Perché c’è troppa incertezza. Solo precariato. Contratti brevi, a tempi determinati. Incertezza sulle pensioni. Tasse alte e buchi nel bilancio. Svantaggiose prospettive per le… Continua a leggere Sognando l’Italia

Propositi

Una mamma che non lavora. Eppure sempre in ritardo. Senza riunioni da attendere, né un lavoro in un ufficio da svolgere o una consegna da rispettare. Eppure sempre di fretta. In ritardo per che cosa? Per la cena che si decide dover essere pronta in meno di un’ora, e che mai lo è. In ritardo… Continua a leggere Propositi